Pubblicato il

Resine per pavimenti? Sì grazie!

Ve ne sarete accorti certamente anche voi: i pavimenti in resina per interni sono la moda degli ultimi tempi!

Inizialmente pensati per gli spazi industriali ed espositivi, oggi sono diventati un musthave anche per le abitazioni private. E, infatti, come negare la classe e la luminosità che conferiscono all’ambiente?

Essendo monolitica, la resina conferisce grande uniformità all’ambiente, ma, soprattutto, è la sua unicità a renderla un materiale così accattivante.

Non solo vi è una gamma colori decisamente variegata (è possibile riprodurre oltre 2500 cromie), ma c’è la possibilità di creare infinite soluzioni creative.

In base ai desideri e alle esigenze del cliente, infatti, si possono ottenere i più disparati effetti decorativi: dallo spatolato al nuvolato, dal monocromatico a veri e propri dipinti su pavimento.
Le finiture trasparenti protettive permettono di ottenere diversi gradi di brillantezza dal lucido all’opaco, oppure una superficie ruvida o liscia, in base al ciclo di posa richiesto.

Volete vedere degli esempi?
Rapidmix Group, azienda leader del settore ha degli ottimi prodotti e i risultati…beh, a voi il giudizio.

Ma non è tutto, le potenzialità di questi tipi di pavimento sono pressoché infinite.
I
l grado di personalizzazione è così alto, infatti, che è addirittura possibile inserire elementi decorativi al suo interno: fiori, foglie, carte di qualsiasi tipo, mosaici possono essere facilmente coperti sotto l’ultimo strato trasparente, creando, così, vere e proprie opere d’arte!

E’ evidente, quindi, la totale unicità e irripetibilità di questo tipo di pavimentazione. Sarebbe impossibile pure per lo stesso applicatore replicare l’opera!

Basti pensare, poi, che l’ottima resa di questo materiale non è solo estetica: avendo uno spessore medio di circa 3 mm, la resina è un ottimo conduttore di calore e quindi assolutamente compatibile con la presenza di sistemi radianti a pavimento.

Inoltre, ha un’alta resistenza meccanica, all’usura e agli agenti chimici, ed è quindi durevole nel tempo, facilmente adattabile a qualsiasi esigenza del cliente.

Data la sua estrema versatilità, la resina può essere utilizzata in qualsiasi tipo di ambiente, è adatta anche agli spazi esterni. E consente di imitare il vetro, la ceramica e anche il cemento.

Inoltre, altro fattore da tenere in considerazione è la sua praticità.
Essendo impermeabile e priva di giunti e fughe, la resina è maggiormente igienica rispetto alle altre superfici, rendendo la sua pulizia molto più facile e veloce. Ed è completamente atossica e inodore, perciò adatta per la pavimentazione delle cucine, rispondendo agli standard normativi previsti in caso di contatti accidentali con gli alimenti.

E dopo tutti questi pregi, possibile che questo materiale non abbia neanche un difetto?

In realtà, più che di difetto si dovrebbe parlare di limite: i pavimenti in resina, infatti, hanno una bassa resistenza ai raggi UV e ciò può comportare un precoce ingiallimento.
Tale limite viene risolto in parte da trattamenti anti UV ritardanti, grazie ai quali si riesce a preservare l’aspetto cromatico originale del pavimento.
Occorre precisare, però, che questo problema non riguarda tutte le tipologie di resina, bensì solo quelle epossidiche. Le poliuretaniche, cementizie e acriliche non hanno nessun viraggio del colore.

Altro elemento su cui prestare la dovuta attenzione è il supporto su cui andrà stesa la resina.
Non avendo un proprio corpo, infatti, se il supporto non è stato adeguatamente preparato e reso perfettamente uniforme, il risultato può non essere quello inizialmente progettato e possono andare a formarsi delle piccole crepe.
Tuttavia, il ripristino delle pavimentazioni è un’operazione molto veloce e economica: dovendo operare solo sull’ultimo o sugli ultimi due strati, non è necessario dover riapplicare l’intero ciclo iniziale e ciò comporta minori spese.
Con questo metodo, poi, è possibile anche cambiare facilmente il colore della resina, aprendo la porta a svariate possibilità di rinnovo!

Raffinata ed elegante, moderna e altamente resistente, unica e irripetibile.

Date queste caratteristiche, possiamo certamente dire che la resina sia il materiale del futuro!

E voi cosa ne pensate? Quali decori vorreste per la vostra pavimentazione?